Discussione:
ancora sul raduno...
(troppo vecchio per rispondere)
melo
2005-09-05 13:33:27 UTC
Permalink
decido di partecipare al raduno di ciclturismo di cui si è parlato qualche
post fa, così preparo moglie, figlia e biciclette e tutti all'appuntamento
in via principe di belmonte, ore 16,30.
in tutto una cinquantina di anime, magliettine e berretti per tutti (ne
rimarranno parecchie nello scatolone degli organizzatori), e via verso la
cattedrale, scortati da un paio di motociclette apripista del servizio
ausiliario a supporto (polizia? vigili urbani? boh!)
alla cattedrale si scende dal sellino (per chi lo usa...) e garantiti che
le bici resteranno custodite (ma da chi?) si entra in chiesa per una
visita guidata. non appena la "cicerona" comincia a leggere dal suo
calepino, una voce acida si leva dal microfono dell'altare maggiore ad
invitare al silenzio, perchè la domenica non sono ammesse "spiegazioni"
all'interno della cattedrale. naturalmente il gruppo di americani in
visita alla chiesa non può intendere la reprimenda, così il
proibizionista, tentato invano di replicare il suo invito, ripiega
sconfitto nelle stanze canoniche...
già qui potrebbero aprirsi interminabili discussioni sull'opportunità di
tali disposizioni, ma lascio a voi la scelta sul merito.
così, inforcate nuovamente le bici ci si dirige verso piazza pretoria.
nuova foto di gruppo, e poi tutti verso la magione.
sorpresa: c'è in corso un matrimonio (di domenica?!!!) e non si può
entrare in visita. pazienza.
si passa allo spasimo. nuvo invito a lasciare le bici fuori, quindi
escursione all'interno dell'edificio.
e qui l'evento più sconcertante della giornata: all'uscita un ragazzo non
trova più la sua preziosa bici da corsa (l'attributo preziosa non è un
eufemismo, sembra valesse davvero un bel po' di quattrini).
nessuno si è accorto di niente, o quasi. durante la visita un terzetto di
ragazzini del quartiere si era avvicinato ai cicloturisti rimasti fuori
per tentare forse un primo approccio al furtarello, quindi, non si sa bene
come nè sotto gli occhi di chi, qualcuno ha inforcato la bici suddetta e
se l'è data a gambe, anzi a pedali...
i motociclisti scortatori, impassibili nelle loro casacchine gialle. i
cicloturisti rimasti fuori, a rimpallarsi responsabilità e negligenze per
la guardia fallita alle bici altrui, gli organizzatori a profondersi in
cordoglio, e promesse di risarcimento che sarebbero state avanzate forse
all'amministrazione comunale.
per me e per la mia famiglia era abbastanza. abbiamo abbandonato il gruppo
e ci siamo diligentemente ritirati verso i viali tranquilli di villa
trabia a scorazzare in mezzo ai cani.
questo è tutto.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Jimmy Jazz
2005-09-05 16:24:17 UTC
Permalink
Post by melo
decido di partecipare al raduno di ciclturismo di cui si è parlato qualche
post fa, così preparo moglie, figlia e biciclette e tutti all'appuntamento
in via principe di belmonte, ore 16,30.
ma che bravi : )
Post by melo
la guardia fallita alle bici altrui, gli organizzatori a profondersi in
cordoglio, e promesse di risarcimento che sarebbero state avanzate forse
all'amministrazione comunale.
welcome in palermo
Post by melo
per me e per la mia famiglia era abbastanza. abbiamo abbandonato il gruppo
e ci siamo diligentemente ritirati verso i viali tranquilli di villa
trabia a scorazzare in mezzo ai cani.
ma che bravi : ) due, il ritorno
Post by melo
questo è tutto.
that's all folk, avrebbe detto Bugs
storie di ordinaria palermitaneità

ciò che dovrebbe essere normale (una passeggiata in bici) diventa un evento
che necessita addirittura della scorta
ciò che dovrebbe essere anomalo (un furto nonostante la guardia) è un evento
normale.

ma almeno maglietta e cappellino sono graziosi?
melo
2005-09-06 05:51:49 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
ma almeno maglietta e cappellino sono graziosi?
fanno cagare...
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Nessuno
2005-09-06 17:20:25 UTC
Permalink
Post by melo
Post by Jimmy Jazz
ma almeno maglietta e cappellino sono graziosi?
fanno cagare...
Quinai una loro utilità ce l'hanno...
--
... I live by long distance.
Francesco Giannici
2005-09-05 22:15:02 UTC
Permalink
Post by melo
decido di partecipare al raduno di ciclturismo di cui si è parlato qualche
post fa, così preparo moglie, figlia e biciclette e tutti all'appuntamento
in via principe di belmonte, ore 16,30.
Ah, ma allora la bici te l'accattasti! (Eri tu quello che chiedeva
informazioni, no?)
Post by melo
alla cattedrale si scende dal sellino (per chi lo usa...) e garantiti che
le bici resteranno custodite (ma da chi?) si entra in chiesa per una
visita guidata. non appena la "cicerona" comincia a leggere dal suo
calepino, una voce acida si leva dal microfono dell'altare maggiore ad
invitare al silenzio, perchè la domenica non sono ammesse "spiegazioni"
all'interno della cattedrale. naturalmente il gruppo di americani in
visita alla chiesa non può intendere la reprimenda, così il
proibizionista, tentato invano di replicare il suo invito, ripiega
sconfitto nelle stanze canoniche...
già qui potrebbero aprirsi interminabili discussioni sull'opportunità di
tali disposizioni, ma lascio a voi la scelta sul merito.
Digressione che c'entra un fico secco: il silenzio, se è mai esistito,
non abita più qui (via Dante, Palermo, Italia, mondo occidentale, fai
un po' tu).
In tutte le religioni l'udito è il più importante dei sensi "sociali"
(le campane, i muezzin, la parola della divinità, i mantra, ecc.), e
altrettanto importante è il silenzio (musica dell'aldilà,
purificazione dell'orecchio, unico suono perfetto).
Nella religione cristiana, la domenica è prima di tutto il giorno del
silenzio. Non mi stupisce (anzi, mi rallegra) che in cattedrale si
chieda di rispettare questa norma. Sia detto da miscredente.
Post by melo
nessuno si è accorto di niente, o quasi. durante la visita un terzetto di
ragazzini del quartiere si era avvicinato ai cicloturisti rimasti fuori
per tentare forse un primo approccio al furtarello, quindi, non si sa bene
come nè sotto gli occhi di chi, qualcuno ha inforcato la bici suddetta e
se l'è data a gambe, anzi a pedali...
i motociclisti scortatori, impassibili nelle loro casacchine gialle. i
cicloturisti rimasti fuori, a rimpallarsi responsabilità e negligenze per
la guardia fallita alle bici altrui, gli organizzatori a profondersi in
cordoglio, e promesse di risarcimento che sarebbero state avanzate forse
all'amministrazione comunale.
per me e per la mia famiglia era abbastanza. abbiamo abbandonato il gruppo
e ci siamo diligentemente ritirati verso i viali tranquilli di villa
trabia a scorazzare in mezzo ai cani.
questo è tutto.
Postillo: ho avuto anch'io la malaugurata idea di partecipare alla
"passeggiata". Ogni commento è superfluo, riguardo l'organizzazione
(vorrei solo notare come durante la critical mass, non organizzata, i
ciclisti riescano a stare più compatti e più sicuri - senza occupare
le corsie preferenziali). Bisognava vedere, per crederci. Durante il
furto io stavo in piazza Magione, a vedere le prove dei Wilco, però
sono rimasto in zona fino al ritrovamento della refurtiva, che è
saltata fuori - dopo avere parlato con una persona di rispetto -
un'oretta più tardi. Gli organizzatori, con grande sprezzo del
ridicolo, hanno proseguito quasi subito.

(Notevole anche una battuta sentita alla fine: "ho la macchina in via
principe di Belmonte, la bici ci è entrata giusta giusta").

Ciao
--
Francesco Giannici
www.mmax.org/iamr
melo
2005-09-06 05:50:51 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Ah, ma allora la bici te l'accattasti! (Eri tu quello che chiedeva
informazioni, no?)
ero io, ma la bici la uso che tu neppure eri nato... :-)
Post by Francesco Giannici
Digressione che c'entra un fico secco: il silenzio, se è mai esistito,
non abita più qui (via Dante, Palermo, Italia, mondo occidentale, fai
un po' tu).
In tutte le religioni l'udito è il più importante dei sensi "sociali"
(le campane, i muezzin, la parola della divinità, i mantra, ecc.), e
altrettanto importante è il silenzio (musica dell'aldilà,
purificazione dell'orecchio, unico suono perfetto).
spiacente ma dissento: la cattedrale è sì una chiesa e quindi luogo di
culto, ma nondimeno un monumento imponente e di assoluti contenuti
artistici che la nostra città può vantare. ammettere le visite di gruppo e
pretendere silenzio è un paradosso che da turista non sarei disposto ad
accettare, premesso che non intendo qui concedere spazio a comportamenti
"sconvenienti" per una chiesa. in sostanza trovo che dire ai turisti (sto
pensando agli americani in visita) "entrate pure, guida compresa, ma non
proferite verbo" è castrante ed ipocrita.
Post by Francesco Giannici
Nella religione cristiana, la domenica è prima di tutto il giorno del
silenzio. Non mi stupisce (anzi, mi rallegra) che in cattedrale si
chieda di rispettare questa norma. Sia detto da miscredente.
oltre che miscredente sei anche un po' ignorante (te lo dico con simpatia,
senza intenzione di offendere): la domenica nella religione cristiana è
tutt'altro che il giorno del silenzio (e perchè poi occorrerebbe fare
silenzio?), piuttosto il momento in cui la comunità credente esprime la
volontà di riunirsi e stare insieme a vivere un momento altissimo di
"koinonia".
forse Gesù si risentirebbe se visitatori discreti ammirassero con
compostezza una meraviglia dell'arte in cui si suole celebrare la Sua
Parola? difficile pensarlo...
Post by Francesco Giannici
Postillo: ho avuto anch'io la malaugurata idea di partecipare alla
"passeggiata". Ogni commento è superfluo, riguardo l'organizzazione
(vorrei solo notare come durante la critical mass, non organizzata, i
ciclisti riescano a stare più compatti e più sicuri - senza occupare
le corsie preferenziali). Bisognava vedere, per crederci. Durante il
furto io stavo in piazza Magione, a vedere le prove dei Wilco, però
sono rimasto in zona fino al ritrovamento della refurtiva, che è
saltata fuori - dopo avere parlato con una persona di rispetto -
un'oretta più tardi. Gli organizzatori, con grande sprezzo del
ridicolo, hanno proseguito quasi subito.
quello che racconti è a dir poco sconcertante. ma chi si è mosso alla fine
per recuperare la bici?
Post by Francesco Giannici
(Notevole anche una battuta sentita alla fine: "ho la macchina in via
principe di Belmonte, la bici ci è entrata giusta giusta").
questa è davvero una barzelletta!!!
Post by Francesco Giannici
Ciao
ciao a te
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Jimmy Jazz
2005-09-06 14:17:47 UTC
Permalink
Post by melo
ero io, ma la bici la uso che tu neppure eri nato... :-)
per la serie "facciamoci riconoscere"... : )
Post by melo
oltre che miscredente sei anche un po' ignorante (te lo dico con simpatia,
senza intenzione di offendere): la domenica nella religione cristiana è
tutt'altro che il giorno del silenzio (e perchè poi occorrerebbe fare
silenzio?), piuttosto il momento in cui la comunità credente esprime la
volontà di riunirsi e stare insieme a vivere un momento altissimo di
"koinonia".
da cui "rompikoionia"
per indicare la rottura dei santissimi
Nessuno
2005-09-06 17:25:17 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
Post by melo
vivere un momento altissimo di
"koinonia".
da cui "rompikoionia"
per indicare la rottura dei santissimi
Mi sono accappottato due volte d'i cianchi!!!! :-DDD
--
... I live by long distance.
Francesco Giannici
2005-09-07 14:15:02 UTC
Permalink
Post by melo
in sostanza trovo che dire ai turisti (sto
pensando agli americani in visita) "entrate pure, guida compresa, ma non
proferite verbo" è castrante ed ipocrita.
Addirittura castrante? Non avrai grande stima degli americani, se non
li immagini capaci di leggere qualcosa fuori e ricordarsela fino
all'interno, no? Tanto più che è la Cattedrale di Palermo, non il
Louvre.
Post by melo
oltre che miscredente sei anche un po' ignorante (te lo dico con simpatia,
Sarà sicuramente come dici tu.
Post by melo
senza intenzione di offendere): la domenica nella religione cristiana è
tutt'altro che il giorno del silenzio (e perchè poi occorrerebbe fare
silenzio?), piuttosto il momento in cui la comunità credente esprime la
volontà di riunirsi e stare insieme a vivere un momento altissimo di
"koinonia".
forse Gesù si risentirebbe se visitatori discreti ammirassero con
compostezza una meraviglia dell'arte in cui si suole celebrare la Sua
Parola? difficile pensarlo...
Mi limito a constatare che il pensiero cristiano esiste da molto più
tempo dei Papa boys canterini. E che più o meno da 600 anni, dopo la
morte degli ultimi grandi mistici, la contemplazione non è granché
praticata come regola e come pratica.

Che il silenzio abbia una valenza simbolica e religiosa, non è cosa da
scoprire su ipad.

Per tutte le religioni il silenzio è preludio alla rivelazione; vi fu
silenzio prima della creazione, ve ne sarà alla fine dei tempi;
secondo le regole monastiche, il silenzio è una grande cerimonia: il
dio giunge nell'anima che fa regnare il silenzio dentro di sé. I suoni
da intendere sono i suoni inaudibili (anahata, per gli yogi indiani).

Chi ha pratica con la trasformata di Fourier sa che l'unico suono
*perfetto*, ossia puro, con una sola frequenza, è un suono che non ha
inizio e non ha fine. Potremmo avere esperienza di questo suono solo
sentendolo da prima della nostra nascita a dopo la nostra morte.
Questo "suono" ci apparirebbe come silenzio. Tra i materiali sonori,
il silenzio è senz'altro quello più particolare, in quanto "altro", ed
è stato usato come materiale da costruzione con grande sapienza da
molti musicisti (i preludi di Chopin, l'ultimo Beethoven, John Cage,
ecc.).

Per converso, il mondo occidentale vede nel silenzio la manifestazione
del nulla e della morte, più o meno da quando Pascal scrive
commentando le scoperte astronomiche dei suoi contemporanei "il
silenzio eterno di quegli spazi infiniti mi spaventa". Murray Schafer,
uno degli inventori del design acustico, ha notato come i riferimenti
al silenzio in letteratura siano diminuiti di più della metà nel corso
degli ultimi 150 anni; e soprattutto, che tutte le connotazioni date
dagli scrittori moderni al silenzio siano diventate negative -
oppressivo, mortale, terribile, tetro, rigido, angosciante, e così via
- in luogo della tradizionale visione del silenzio e della quiete come
momenti di rigenerazione. E' difficile trovare un locale pubblico, un
negozio, una sala d'aspetto, non riempiti di Muzak - il pastone sonoro
deliberatamente privo di qualsiasi aspetto interessante.

"Quando non c'è suono, si dice che non lo si sente, ma questo non
significa che l'ascolto abbia perso la propria capacità di essere 'in
ascolto'. In verità, quando non c'è suono, l'udito è ancora più
all'erta. Invece, quando c'è suono la qualità dell'ascolto è
inferiore". Lo scrive il mistico indiano Kirpal Singh, ma la frase
finale è la distinzione più perfetta fra paesaggio sonoro hi-fi e
lo-fi secondo la terminologia del design acustico.

La domenica, prima di diventare vacanza, era il giorno del silenzio
come rigenerazione interiore [Queneau, che in Italia ha sempre goduto
di una certa fama, ci ha lasciato tutta una teologia hegeliana della
"domenica della vita, che livella tutto e allontana ciò che è
cattivo", che si personifica nel sonnecchiare di Cidrolin su una
chiatta sulla Senna]: tutte le legislazioni contro i rumori sono
sempre state pensate per garantire la domenica come festa del riposo
acustico, fatto salvo ovviamente il "rumore consacrato" delle campane
- che in epoca pretecnologica sono state lo strumento sonoro più
potente. Questo comportamento è stato particolarmente rilevante nel
mondo protestante: nei paesi cattolici, un po' per l'eredità
controriformista della chiesa festaiola ad ogni costo, un po' per la
naturale diffidenza verso le leggi, il fenomeno non è così sensibile -
ragion per cui le mie parole ti saranno sembrate così assurde.

Le celebrazioni civili più vicine ad una concezione di "religione
civile" sono celebrazioni del silenzio: per commemorare i morti della
II guerra mondiale, l'11 novembre alle 11 del mattino nei paesi del
Commonwealth, il 4 maggio a Utrecht, il 6 agosto a Hiroshima, ecc.
Sull'Acropoli di Atene c'è un cartello con su scritto "Questo è un
luogo sacro. E' vietato cantare o fare rumori di ogni genere".

Sul fatto che "Gesù si risentirebbe ecc." ti consiglierei di andarci
cauto: il grande dio mesopotamico Enlil, dopo l'emanazione delle sue
norme antirumore, disse "il chiasso degli uomini è intollerabile e non
si riesce più a dormire", e giù il diluvio. :)

Ora, io non trovo per nulla strano che:
1) in un luogo sacro si rispetti una certa regola imposta dai
"gestori" del luogo, indipendentemente dalle valenze che il luogo in
sé ha assunto nella storia della città, e che la regola non sia
flessibile in relazione alle esigenze dei gruppi turistici
2) questa regola coinvolga un simbolo fondamentale del pensiero
cristiano (di nuovo, appena più antico dei Papa boys)

Tu lo trovi così strano?
Post by melo
quello che racconti è a dir poco sconcertante. ma chi si è mosso alla fine
per recuperare la bici?
Quasi subito, mentre io stavo sempre a sentire il soundcheck dei
Wilco, due persone (ma non gli organizzatori né i motorizzati) sono
andate a chiedere al venditore di bibite della piazza più vicino allo
Spasimo, e lui "si è interessato". Ci siamo allontanati un po'
lasciando soli la vittima e un altro, e dopo un'ora e mezza la bici è
stata recapitata.

Ciao
--
Francesco Giannici
www.mmax.org/iamr
Manuel T
2005-09-07 17:31:30 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Chi ha pratica con la trasformata di Fourier sa che l'unico suono
*perfetto*, ossia puro, con una sola frequenza, è un suono che non ha
inizio e non ha fine.
vero: tutti i segnali a durata limitata hanno banda infinita.

Potremmo avere esperienza di questo suono solo
Post by Francesco Giannici
sentendolo da prima della nostra nascita a dopo la nostra morte.
Oserei dire: nascita e fine dell'universo... Nella pratica, basta che
sia lungo abbastanza affinchè lo spettro sia una sola riga.
Post by Francesco Giannici
Questo "suono" ci apparirebbe come silenzio.
Sbagliato: ti apparirebbe come una sinusoide. Se lo senti o meno,
dipende dalla frequenza di questo.
Post by Francesco Giannici
Ciao
Ciao. COme filosofo sei bravo, ma in teoria dei segnali sei un po'
carente...
--
Emanuele Torrenti
Jimmy Jazz
2005-09-07 20:00:04 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Ciao. COme filosofo sei bravo, ma in teoria dei segnali sei un po'
carente...
mi chiedo: ma perchè l'incigniri s'ave a ffari arricanuscere sempri?
Francesco Giannici
2005-09-07 22:03:03 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Sbagliato: ti apparirebbe come una sinusoide. Se lo senti o meno,
dipende dalla frequenza di questo.
[beware: lana caprina!] Quando il mio orecchio si trasformerà in un
oscilloscopio, forse sentirò sinusoidi. Fino a quel momento, si parla
un po' per assurdo.
Ma ribadisco: un suono di cui non possiamo individuare inizio e fine
(stante il fatto che non se ne può avere esperienza, placa gli
ingegneristici furori) ci apparirebbe come silenzio.
Post by Manuel T
Ciao. COme filosofo sei bravo, ma in teoria dei segnali sei un po'
carente...
Ho fatto le scuole basse, tieni pazienza.
Ma visto che la teoria dei segnali non ci eccita poi tantissimo, qual
è la tua pinione riguardo all'oggetto del contendere? Vuoi i mercanti
nel tempio, con la guida Michelin? Vuoi i templari al mercato, con la
guida a sinistra? Dicci.

Ciao
--
Francesco Giannici
www.mmax.org/iamr
Nessuno
2005-09-08 04:17:02 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Post by Manuel T
Sbagliato: ti apparirebbe come una sinusoide. Se lo
senti o meno,
dipende dalla frequenza di questo.
[beware: lana caprina!] Quando il mio orecchio si
trasformerà in un
oscilloscopio, forse sentirò sinusoidi. Fino a quel
momento, si parla
un po' per assurdo.
Ma ribadisco: un suono di cui non possiamo individuare
inizio e fine
(stante il fatto che non se ne può avere esperienza,
placa gli
ingegneristici furori) ci apparirebbe come silenzio.
Allora: diciamo che una sinusoide, note frequenza e fase,
è un segnale che non porta informazione, quindi il nostro
orecchio, se la frequenza è opportuna, lo rivelerebbe, ma il
nostro cervello lo "filtrerebbe" come rumore inutile: non ci
sono le condizioni perché si possa parlare di "suono".
Per Emanuele: attento a non cadere nella trappola di
confondere dati oggettivi (segnali) con interpretazioni
oggettive (suoni).
Per Francesco: se non senti pudore nel giustapporre nella
stessa frase Chopin, Beethoven e Cage, nella trappola (!) ci
sei ormai irrimediabilmente caduto cu scarpi e quasetti !
;-)
--
... I live by long distance.
Nessuno
2005-09-08 07:11:29 UTC
Permalink
Post by Nessuno
Per Emanuele: attento a non cadere nella trappola di
confondere dati oggettivi (segnali) con interpretazioni
oggettive (suoni).
Errata corrige: <<interpretazioni *soggettive*>>.

Nessuno è perfetto... scusate! 0:-)
--
... I live by long distance.
Manuel T
2005-09-08 10:48:25 UTC
Permalink
Post by Nessuno
Allora: diciamo che una sinusoide, note frequenza e fase,
è un segnale che non porta informazione, quindi il nostro
orecchio, se la frequenza è opportuna, lo rivelerebbe, ma il
nostro cervello lo "filtrerebbe" come rumore inutile: non ci
sono le condizioni perché si possa parlare di "suono".
Per Emanuele: attento a non cadere nella trappola di
confondere dati oggettivi (segnali) con interpretazioni
oggettive (suoni).
Io ricordo, prima dell'avvento delle Sound Blaster, che si emettevano
suoni attraverso l'altoparlante del pc... Ebbene, durante la scuola
"base", appresi che un apposito controller sparava sull'altoparlante
un'onda quadra che, opportunamente tagliata, era una sinusoide, magari
sporca, ma sinusoide... Mami hai fatto venire il dubbio, quasi quasi
progetto un circuito e lo faccio oscillare, vediamo che viene fuori...
La sinusoide la prendo dalla rete elettrica.
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-08 16:35:39 UTC
Permalink
Post by Manuel T
progetto un circuito e lo faccio oscillare, vediamo che
viene fuori...
La sinusoide la prendo dalla rete elettrica.
Senza andare troppo lontano, il suono del monoscopio RAI
lo senti? Quella è una sinusoide pura a 440Hz generata
elettronicamente.
--
... I live by long distance.
Manuel T
2005-09-08 19:47:44 UTC
Permalink
Post by Nessuno
Senza andare troppo lontano, il suono del monoscopio RAI
lo senti? Quella è una sinusoide pura a 440Hz generata
elettronicamente.
Ehm... Di che si tratta?
--
Emanuele Torrenti
Manuel T
2005-09-08 19:51:45 UTC
Permalink
Post by Nessuno
Post by Manuel T
progetto un circuito e lo faccio oscillare, vediamo che
viene fuori...
La sinusoide la prendo dalla rete elettrica.
Senza andare troppo lontano, il suono del monoscopio RAI
lo senti? Quella è una sinusoide pura a 440Hz generata
elettronicamente.
Su:
http://www.unipv.it/safety/safety/rumore/rumore.htm


leggo:
************************************************************
Si definisce tono un'oscillazione ritmica regolare e sempre identica di
una determinata struttura molecolare. Per produrre un tono puro ci si
serve di un diapason.
************************************************************
E il diapason si sente: è tarato per produrre un LA naturale =440 Hz...

Sono sempre piu' confuso....
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-09 13:45:10 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Si definisce tono un'oscillazione ritmica regolare e
sempre identica di
una determinata struttura molecolare. Per produrre un
tono puro ci si
serve di un diapason.
Oppure, oggigiorno, di un ciruito elettronico
opportunamente collegato ad un trasduttore elettroacustico
(cosa pensi che sia, ad esempio, la SoundBlaster? ;-).
Post by Manuel T
E il diapason si sente: è tarato per produrre un LA
naturale =440 Hz...
Infatti nel mio post precedente stavo per prendere ad
esempio di tono sinusoidale "puro" proprio un diapason. Ma
quest'ultimo essendo pur sempre un sistema meccanico
(quindi costanti di tempo lunghe nei transitori, regimi
caratterizzati da presenza significativa di armoniche,
eccessiva dipendenza dalle condizioni ambientali), mi è
sembrato più opportuno portare ad esempio un sistema
elettronico.
Post by Manuel T
Sono sempre piu' confuso....
È un po' più chiaro adesso? :-)
--
... I live by long distance.
Manuel T
2005-09-09 18:47:38 UTC
Permalink
Post by Nessuno
È un po' più chiaro adesso? :-)
Di' la verità, il tuo nome è Giovanni Garbo....
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-09 21:36:58 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Di' la verità, il tuo nome è Giovanni Garbo....
Quasi: Greta Garbo! ;-)

<<Tutto ciò a prima vista potrebbe sembrarvi complicato,
ma in effetti lo è!>> (G. Mamola)
--
... I live by long distance.
Manuel T
2005-09-10 13:27:03 UTC
Permalink
Post by Nessuno
Post by Manuel T
Di' la verità, il tuo nome è Giovanni Garbo....
Quasi: Greta Garbo! ;-)
<<Tutto ciò a prima vista potrebbe sembrarvi complicato,
ma in effetti lo è!>> (G. Mamola)
E ora mi spieghi perché hai nominato tuo suocero?
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-08 05:45:10 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Vuoi i templari al mercato, con la
guida a sinistra? Dicci.
Beh, "guida a sinistra" si fa per dire: l'iconografia
relativa ci ha sempre tramandato i templari in tandem, uno
davanti l'altro appiccicato dietro, da cui qualcuno ha
tratto spunto per le solite malignità... ;-)
--
... I live by long distance.
Manuel T
2005-09-08 10:42:31 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
[beware: lana caprina!]
Hai pienamente ragione!

Quando il mio orecchio si trasformerà in un
Post by Francesco Giannici
oscilloscopio, forse sentirò sinusoidi. Fino a quel momento, si parla
un po' per assurdo.
Il tuo orecchio le sinusoidi le puo' sentire eccome. Visto che hai
citato la trasformata, saprai che ogni segnale periodico è composto da
un certo numero, anche infinito, di sinusoidi.
Post by Francesco Giannici
Ma ribadisco: un suono di cui non possiamo individuare inizio e fine
(stante il fatto che non se ne può avere esperienza, placa gli
ingegneristici furori) ci apparirebbe come silenzio.
Nella misura in cui non sappiamo come ci fosse prima, ci apparirebbe la
norma, ergo: silenzio. Non avevo colto la sottile differenza.
Post by Francesco Giannici
Post by Manuel T
Ciao. COme filosofo sei bravo, ma in teoria dei segnali sei un po'
carente...
Ho fatto le scuole basse, tieni pazienza.
Figurati... Stavo facendo un ripasso pubblico della materia che mi
accingo a dare..
Post by Francesco Giannici
Ma visto che la teoria dei segnali non ci eccita poi tantissimo,
Nemmeno a me, a dir il vero.

qual
Post by Francesco Giannici
è la tua pinione riguardo all'oggetto del contendere? Vuoi i mercanti
nel tempio, con la guida Michelin? Vuoi i templari al mercato, con la
guida a sinistra? Dicci.
Sono pienmente d'accordo sul concetto di silenzio in chiesa. Non volevo
entrare nel merito della questione, tutto qui. Penso che la
"divulgazione" la si possa tranquillamente fare fuori all'esterno della
chiesa: ogni uomo medio può ricordare una manciata di nozioni prima di
entrare in chiesa.
Post by Francesco Giannici
Ciao
--
Emanuele Torrenti
melo
2005-09-09 08:08:24 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Sul fatto che "Gesù si risentirebbe ecc." ti consiglierei di andarci
cauto: il grande dio mesopotamico Enlil, dopo l'emanazione delle sue
norme antirumore, disse "il chiasso degli uomini è intollerabile e non
si riesce più a dormire", e giù il diluvio. :)
quantomeno coraggioso il tentativo di affiancare un improbabile dio della
mitologia mesopotamica, col Gesù nazareno su cui si fonda il pensiero
autentico della cristianità.
Post by Francesco Giannici
1) in un luogo sacro si rispetti una certa regola imposta dai
"gestori" del luogo, indipendentemente dalle valenze che il luogo in
sé ha assunto nella storia della città, e che la regola non sia
flessibile in relazione alle esigenze dei gruppi turistici
infatti io metto in discussione non la regola in sè, bensì l'inflessibile
applicazione della stessa, che denota, a mio giudizio, miopia, rigidità e
bigottismo.

comunque complimenti per la digressione sul "silenzio": davvero
interessante.
sull'epilogo del furto della bici non ho parole. ma quando finirà questo
schifo?

ciao
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Jimmy Jazz
2005-09-09 08:24:03 UTC
Permalink
Post by melo
Post by Francesco Giannici
1) in un luogo sacro si rispetti una certa regola imposta dai
"gestori" del luogo, indipendentemente dalle valenze che il luogo in
sé ha assunto nella storia della città, e che la regola non sia
flessibile in relazione alle esigenze dei gruppi turistici
infatti io metto in discussione non la regola in sè, bensì l'inflessibile
applicazione della stessa, che denota, a mio giudizio, miopia, rigidità e
bigottismo.
dai! non ti sembra di essere un poco poco esagerato per un po' di silenzio
in chiesa?
fossero solo questi gli atti che denotano miopia, rigidità e bigottismo...
questi ultimi assumerebbero pure una valenza positiva ; )
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
melo
2005-09-09 13:34:12 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
dai! non ti sembra di essere un poco poco esagerato per un po' di silenzio
in chiesa?
fossero solo questi gli atti che denotano miopia, rigidità e bigottismo...
questi ultimi assumerebbero pure una valenza positiva ; )
poi mi spieghi come fai a tacciare di miopia, rigidità e bigottismo chi si
schiera apertamente per un comportamento tollerante, dettato solo dal buon
senso che vuole ammettere la chiesa tra i luoghi non solo dove si esercita
un culto (che necessita senz'altro di momenti di compostezza e
raccoglimento), ma anche tra quelli di incontro, di esperienza comunitaria
e naturalmente di fruizione delle arti. in questi ultimi casi s'intende
che il silenzio deve lasciar posto al dialogo, all'espressione e alla
comunicazione.
ma possibile che nessuno la pensi come me...? :)
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Jimmy Jazz
2005-09-10 07:54:34 UTC
Permalink
Post by melo
poi mi spieghi come fai a tacciare di miopia, rigidità e bigottismo chi si
schiera apertamente per un comportamento tollerante, dettato solo dal buon
senso che vuole ammettere la chiesa tra i luoghi non solo dove si esercita
un culto (che necessita senz'altro di momenti di compostezza e
raccoglimento), ma anche tra quelli di incontro, di esperienza comunitaria
e naturalmente di fruizione delle arti. in questi ultimi casi s'intende
che il silenzio deve lasciar posto al dialogo, all'espressione e alla
comunicazione.
è evidente che mi hai frainteso.
non taccio di bigottismo nessuno, anzi.
dico che chiedere un po' di silenzio in chiesa non è da bigotti.
e il comportamento tollerante non è sempre dettato da buon senso.

ok. va bene il dialogo, va bene la comunicazione.
ma non credo che si uccida il dialogo o si soffochi la comunicazione se si
chiede un po' di silenzio in chiesa.
ecco. tutta sta discussione mi sembra una tempesta in un bicchier d'acqua.
ma non nel senso "ma s! dai facciamo parlare sta guida"
ma nel senso "la guida può ache evitare di vociare in chiesa" ; )
perchè che chè (ma come si dice!! :) se ne dica per farti sentire da un
gruppo ti sentirà tutta la chiesa.
Post by melo
ma possibile che nessuno la pensi come me...? :)
questo non significa sempre che tu sia nel toro...
ma in questo caso si ; )
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
Jimmy Jazz
2005-09-10 07:58:22 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
Post by melo
ma possibile che nessuno la pensi come me...? :)
questo non significa sempre che tu sia nel toro...
ma in questo caso si ; )
non *toro* ma *torto*
scusa. non volevo insinuare nulla a proposito dei tuoi gusti sessuali.
sarà stato il racconto di vittorix...
Francesco Giannici
2005-09-09 16:21:36 UTC
Permalink
Manuel T
2005-09-09 18:50:03 UTC
Permalink
Post by melo
quantomeno coraggioso il tentativo di affiancare un improbabile dio della
mitologia mesopotamica, col Ges� nazareno su cui si fonda il pensiero
autentico della cristianit�.
Addirittura improbabile? L'episodio � contenuto nell'epopea di
Gilgamesh, uno dei primi testi scritti mai ritrovati, che contiene in
s� i semi di miti comuni a religioni di tutto il mondo
Aaaaa Francé, ma sarà anche vero che la teoria dei segnali spacca i
maroni.... ma Gilgamesh, uno che è morto 5000 anni fa(mitologicamente
parlando), riesce ugualmente nell'impresa a dispetto della lontananza
della sua dipartita!
--
Emanuele Torrenti
Francesco Giannici
2005-09-10 00:22:21 UTC
Permalink
Aaaaa Francé, ma sarÃ
Il tuo calcolatore parla cuneiforme.

Ciao
--
Francesco Giannici
http://www.mmax.org/iamr
Manuel T
2005-09-10 13:28:11 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Aaaaa Francé, ma sarÃ
Il tuo calcolatore parla cuneiforme.
Per la precisione, il tuo server di posta, implementato da americani
che, notoriamente, non usano le vocali accentate.
--
Emanuele Torrenti
Manuel T
2005-09-10 13:48:55 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Post by Francesco Giannici
Aaaaa Francé, ma sarÃ
Il tuo calcolatore parla cuneiforme.
Per la precisione, il tuo server di posta, implementato da americani
che, notoriamente, non usano le vocali accentate.
Ho detto una cazzata: intendevo dire: Server di *NEWS*.

Saluti.
--
Emanuele Torrenti
Jimmy Jazz
2005-09-10 14:09:32 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Ho detto una cazzata: intendevo dire: Server di *NEWS*.
aaah! quest'incigniri...

comunque negli altri tuoi post le lettere accentate si leggono.
quindi la cosa è un po' strana...
secondo me qualche dio mesopotamico si è un po' sentito sminuito e s'è
'nkazzato.
"SCEGLIETE LA FORMA!"
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
Manuel T
2005-09-10 14:17:27 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
Post by Manuel T
Ho detto una cazzata: intendevo dire: Server di *NEWS*.
aaah! quest'incigniri...
comunque negli altri tuoi post le lettere accentate si leggono.
quindi la cosa è un po' strana...
secondo me qualche dio mesopotamico si è un po' sentito sminuito e s'è
'nkazzato.
"SCEGLIETE LA FORMA!"
N'altro diluvio noooooo!

Cmq, scherzi a parte, le lettere accentate le evito accuratamente,
proprio per questi motivi tutt'altro che sumerici.

Gli indiziati sono:

mio programma di news, mio server di news, server di news di chi riceve,
programma di news di chi riceve...

"Condiscila come vuoi, sempre zucchina è." (Giovanni Garbo)
--
Emanuele Torrenti
Francesco Giannici
2005-09-10 23:29:54 UTC
Permalink
Post by Manuel T
mio programma di news, mio server di news, server di news di chi riceve,
programma di news di chi riceve...
MacSOUP, il miglior newsreader da vent'anni a questa parte.
Server news italico, come il tuo.

Ciao
--
Francesco Giannici
http://www.mmax.org/iamr
Manuel T
2005-09-11 07:47:07 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
MacSOUP, il miglior newsreader da vent'anni a questa parte.
Server news italico, come il tuo.
Ciao
Nulla di personale, sia ben chiaro...

Puoi fare un esperimento, se ne hai voglia.

Scrivi un testo, bello pieno di vocali accentate con editor di msdos e
poi leggi il risultato su blocco note...
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-11 09:19:59 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
MacSOUP, il miglior newsreader da vent'anni a questa
parte.
Semper et solum... aut "sed etiam"? ;-)
--
... I live by long distance.
Nessuno
2005-09-11 08:53:58 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Cmq, scherzi a parte, le lettere accentate le evito
accuratamente,
Sarebbe cosa buona e giusta tornare ad essere tutti
strettamente ASCII compliant, ma ormai non lo fa piu`
nessuno... nemmeno io! :-)
Del resto, se si rivela praticamente impossibile, data la
cattiva educazione della gente che frequenta internet, side
effect della volgarizzazione delle risorse telematiche,
ottenere un quoting appena decente, figurati chiedere di
usare lettera-accento al posto delle accentate. Ma questo
e`, tutto sommato, un fastidio sopportabile...
Post by Manuel T
mio programma di news, mio server di news, server di news
di chi riceve,
programma di news di chi riceve...
La colpa dello sputtanamento dei caratteri nel passaggio
da un utente all'altro e` del particolare set di caratteri
esteso che viene usato nel messaggio. Il meglio tollerato da
tutti sembra essere l'iso-8859-1 (vado a memoria, dovrebbe
essere il classico "latin"), il peggio tollerato l'UTF-8,
che e` multibyte (per i curiosi, basta guardare dentro gli
header, alla voce "charset", per accorgersene). Non conosco
approfonditamente le specifiche dell'NTTP, ma mi sembra
ragionevole ipotizzare che i server di inoltro siano
abilitati a modificare solo l'"envelope" del messaggio
(infatti tipicamente aggiungono righe di header), ma non il
"content", ossia il testo vero e proprio, quindi la colpa
dovrebbe essere del client di chi origina il messaggio o, al
limite, di chi lo quota. Mi pare di capire che, in questo
caso, sia Manuel che Francesco usino Mozzillone Thunderbird,
l'uno sotto Winzozz (Manuel, mi aspetto di meglio da te!),
l'altro sotto Mac OSX (non male!). Magari se deste
un'occhiata ai vostri settaggi, potremmo capirne qualcosa in
piu`.

<<Questo standard e` usato in tutta Europa, tranne che in
Canada e negli Stati Uniti.>> (G. Mamola)
--
... I live by long distance.
Jimmy Jazz
2005-09-11 09:06:25 UTC
Permalink
Post by Nessuno
<<Questo standard e` usato in tutta Europa, tranne che in
Canada e negli Stati Uniti.>> (G. Mamola)
ma sto Mamola chi è? qualche professore leggenda vivente di ingegneria?

insirtavi?
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
Manuel T
2005-09-11 09:20:06 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
Post by Nessuno
<<Questo standard e` usato in tutta Europa, tranne che in
Canada e negli Stati Uniti.>> (G. Mamola)
ma sto Mamola chi è? qualche professore leggenda vivente di ingegneria?
insirtavi?
Si. Professore ordinario di Comunicazioni elettriche presso ing. delle
TLC, diede in sposa sua figlia a G.Garbo, il quale, incidentalmente,
nell'anno del signore 2005, venne a complicare la vita (<<Morte
accademica>>, <<Pellegrinaggio agli esami, 3 volte>>) ai poveri informatici.

tratto da wikipedia.org/100modiPerNonLaurearsiInTempo

Per la cronaca: sono passato al terzo e mi manca SOLO Comunicazioni
Elettriche...
--
Emanuele Torrenti
Jimmy Jazz
2005-09-11 09:29:43 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Post by Jimmy Jazz
ma sto Mamola chi è?
Si. Professore ordinario di Comunicazioni elettriche presso ing. delle
TLC, diede in sposa sua figlia a G.Garbo,
aspetta... garbo, un altro professore, è sposato con la figlia di mamola.
immagino che sia stato argomento di discussione approfondita tra gli
studenti ; )
Post by Manuel T
tratto da wikipedia.org/100modiPerNonLaurearsiInTempo
davvero qualcuno ha aperto questa sezione? :D
Post by Manuel T
Per la cronaca: sono passato al terzo e mi manca SOLO Comunicazioni
Elettriche...
e finisci la triennale?
auguri
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
Manuel T
2005-09-11 09:36:53 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
Post by Manuel T
Post by Jimmy Jazz
ma sto Mamola chi è?
Si. Professore ordinario di Comunicazioni elettriche presso ing. delle
TLC, diede in sposa sua figlia a G.Garbo,
aspetta... garbo, un altro professore, è sposato con la figlia di mamola.
immagino che sia stato argomento di discussione approfondita tra gli
studenti ; )
Ovvio che si! Ma, a onor del vero, mai osammo pensare: E' lì perchè ha
un parente illustre, piuttosto gli contestiamo una eccessiva rigidità
nell'insegnare la sua materia... Dimostrazioni impossibili... Il suo
corso, all'inizio, annoverava oltre 250 studenti (un abominio, se
consideri che il mio anno si è entrati in 120). Alla fine del corso, si
era solo in 20. E pensare che l'ultima settimana non ho seguito...
Post by Jimmy Jazz
Post by Manuel T
tratto da wikipedia.org/100modiPerNonLaurearsiInTempo
davvero qualcuno ha aperto questa sezione? :D
No, ma ci starebbe tutta!
Post by Jimmy Jazz
Post by Manuel T
Per la cronaca: sono passato al terzo e mi manca SOLO Comunicazioni
Elettriche...
e finisci la triennale?
auguri
Si, dopo che faccio il terzo! (Si spera Nov-06, ma se com. elettriche la
do durante l'anno, chissà, magari mi laureo qlc mese prima...)
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-11 13:23:22 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
ma sto Mamola chi è? qualche professore leggenda vivente
di ingegneria?
Talvolta anche cabarettista suo malgrado... ;-)

Ad uno studente che, incontrandolo in portineria mentre
evidentemente andava via, gli chiese qualcosa: <<Guardi,
salga sopra e veda se può parlare con me o col prof. Lo
Faso!>>
--
... I live by long distance.
Manuel T
2005-09-11 09:14:46 UTC
Permalink
Post by Nessuno
caso, sia Manuel che Francesco usino Mozzillone Thunderbird,
l'uno sotto Winzozz (Manuel, mi aspetto di meglio da te!),
Appena assemblo un computer da "battaglia" (AMD duron 1000, del quale mi
manca solo una VGA), gli schiaffo su una Debian e gli faccio fare da
gateway. A me linux piace, lo sto studiando, ma guadagnandomi il panuzzo
sviluppando applicazioni win32... devo avere per forza win!
Post by Nessuno
l'altro sotto Mac OSX (non male!).
Quoto. Quando si dice che un pc deve essere funzionale al suo scopo,
arriva Mac a spiegare a tutti che significa.


Magari se deste
Post by Nessuno
un'occhiata ai vostri settaggi, potremmo capirne qualcosa in
piu`.
Mi secca! Preferisco, visto che il quote bene o male lo so fare, essere
ascii compliant!
Post by Nessuno
<<Questo standard e` usato in tutta Europa, tranne che in
Canada e negli Stati Uniti.>> (G. Mamola)
<<Questo e' un bieco trucco, uno sporco trucco. L'alternativa è,
brutalmente, trasformare.>> (G. Garbo)

Visto che è il suo degno genero, saprai a memoria la trasformata di
Rect(t), deltaDirac(t).... no?
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-11 12:06:44 UTC
Permalink
Post by Manuel T
A me linux piace, lo sto studiando, ma guadagnandomi il
panuzzo
sviluppando applicazioni win32... devo avere per forza
win!
Anche a me ogni tanto torna utile far partire Win sul mio
PC personale, ma quando faccio i cavoli miei non voglio
"cancellate" fra i koioina, per questo l'ho
multipartizionato! ;-)
A proposito, Debian è ottima su di un server, ma per un
utilizzo da "normale" desktop a mio parere il meglio ormai è
Ubuntu.
Post by Manuel T
Quoto. Quando si dice che un pc deve essere funzionale al
suo scopo,
arriva Mac a spiegare a tutti che significa.
Da quando è basato su uno Unix è davvero un bel sistema.
L'hardware Apple, poi, è bellissimo... meravigliosi "oggetti
del desiderio"! %-)
Post by Manuel T
Visto che è il suo degno genero, saprai a memoria la
trasformata di
Rect(t), deltaDirac(t).... no?
La uso ogni mattina prima del del rasoio: ho una barba
piuttosto impulsiva...
--
... I live by long distance.
Manuel T
2005-09-11 09:22:45 UTC
Permalink
Post by Nessuno
<<Questo standard e` usato in tutta Europa, tranne che in
Canada e negli Stati Uniti.>> (G. Mamola)
Fammi indovinare: PAL /NTSC ?
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-11 11:44:03 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Post by Nessuno
<<Questo standard e` usato in tutta Europa, tranne che
in
Canada e negli Stati Uniti.>> (G. Mamola)
Fammi indovinare: PAL /NTSC ?
Non ricordo con esattezza, ma mi pare fosse qualcosa che
riguardava il trattamento dei segnali per le trasmissioni
in banda telefonica, tipo la non linearità nella
quantizzazione o cose simili...
--
... I live by long distance.
Francesco Giannici
2005-09-11 17:41:52 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Scrivi un testo, bello pieno di vocali accentate con editor di msdos e
poi leggi il risultato su blocco note...
limite, di chi lo quota. Mi pare di capire che, in questo
caso, sia Manuel che Francesco usino Mozzillone Thunderbird,
l'uno sotto Winzozz (Manuel, mi aspetto di meglio da te!),
l'altro sotto Mac OSX (non male!). Magari se deste
un'occhiata ai vostri settaggi, potremmo capirne qualcosa in
piu`.
Mi spiace deludervi: mai usato Thunderbird, mai usato OS X. (E spiace
deluderti due volte: sul mio laptop uso solo e soltanto Win. Ho ballato
un po' di tutto, da Irix a Solaris e da Debian a Fedora, ma se non sono
costretto da particolari condizioni ambientali preferisco fare a meno
della nerditudine superflua).

Uso MacSOUP - di nuovo, il migliore ecc. - su antico MacOS 9.1. (Ragion
per cui mi viene difficile usare l'editor di dos). Ma legge benissimo
tutti gli alfabeti latini, è solo un po' imbarazzato col cuneiforme.

Ciao
--
Francesco Giannici
http://www.mmax.org/iamr
Manuel T
2005-09-11 17:55:43 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Uso MacSOUP - di nuovo, il migliore ecc. - su antico MacOS 9.1. (Ragion
per cui mi viene difficile usare l'editor di dos). Ma legge benissimo
tutti gli alfabeti latini, è solo un po' imbarazzato col cuneiforme.
Ciao
Allora non nominare il potente Gilgamesh, sennò chissà che succede!
--
Emanuele Torrenti
Jimmy Jazz
2005-09-11 18:10:56 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Mi spiace deludervi: mai usato Thunderbird, mai usato OS X. (E spiace
deluderti due volte: sul mio laptop uso solo e soltanto Win. Ho ballato
un po' di tutto, da Irix a Solaris e da Debian a Fedora, ma se non sono
costretto da particolari condizioni ambientali preferisco fare a meno
della nerditudine superflua).
c'è quella cosa bellissima del diario (finto) di uno che installa linux...
che ridere...
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
Manuel T
2005-09-11 18:39:15 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
Post by Francesco Giannici
Mi spiace deludervi: mai usato Thunderbird, mai usato OS X. (E spiace
deluderti due volte: sul mio laptop uso solo e soltanto Win. Ho ballato
un po' di tutto, da Irix a Solaris e da Debian a Fedora, ma se non sono
costretto da particolari condizioni ambientali preferisco fare a meno
della nerditudine superflua).
c'è quella cosa bellissima del diario (finto) di uno che installa linux...
che ridere...
Ekkevvordi'?
--
Emanuele Torrenti
Francesco Giannici
2005-09-11 20:14:35 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Post by Jimmy Jazz
c'è quella cosa bellissima del diario (finto) di uno che installa linux...
che ridere...
Ekkevvordi'?
http://www.girodivite.it/article.php3?id_article=657

(stupendo)

Ciao
--
Francesco Giannici
http://www.mmax.org/iamr
Francesco Giannici
2005-09-11 21:32:42 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
http://www.girodivite.it/article.php3?id_article=657
(stupendo)
Minchia, manco a farlo apposta ho linkato un sito catanese. :D

Ciao
--
Francesco Giannici
http://www.mmax.org/iamr
Jimmy Jazz
2005-09-11 22:07:01 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Minchia, manco a farlo apposta ho linkato un sito catanese. :D
e questo è male.
la vedette di Gigamesh cadrà su di te! (supina o prona, scegli tu)

*Gigamesh è un dio mille volte più potente di Megamesh.

nòtàrè l'àbbòndànzà dì lèttèrè àccèntàtè.
Francesco Giannici
2005-09-11 22:39:33 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
e questo è male.
la vedette di Gigamesh cadrà su di te! (supina o prona, scegli tu)
*Gigamesh è un dio mille volte più potente di Megamesh.
SuperROTFL-o-rama !
Post by Jimmy Jazz
nòtàrè l'àbbòndànzà dì lèttèrè àccèntàtè.
Bràvo niño.

Ciao
--
Francesco Giannici
http://www.mmax.org/iamr
Manuel T
2005-09-12 06:59:04 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
Post by Francesco Giannici
Minchia, manco a farlo apposta ho linkato un sito catanese. :D
e questo è male.
la vedette di Gigamesh cadrà su di te! (supina o prona, scegli tu)
*Gigamesh è un dio mille volte più potente di Megamesh.
1024, per la precisione!
Post by Jimmy Jazz
nòtàrè l'àbbòndànzà dì lèttèrè àccèntàtè.
Le leggo tutte, non vi è traccia di cuneiforme... boh?!?
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-12 16:46:43 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Post by Jimmy Jazz
*Gigamesh è un dio mille volte più potente di Megamesh.
1024, per la precisione!
Diccìllo!!! ;-)
--
... I live by long distance.
Jimmy Jazz
2005-09-12 17:25:25 UTC
Permalink
Post by Nessuno
Post by Manuel T
Post by Jimmy Jazz
*Gigamesh è un dio mille volte più potente di Megamesh.
1024, per la precisione!
Diccìllo!!! ;-)
AAAARGH!
Nessuno
2005-09-11 21:54:03 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Mi spiace deludervi: mai usato Thunderbird,
Evvabbuò, avrò visto male. E Forte Agent?
Post by Francesco Giannici
se non sono
costretto da particolari condizioni ambientali preferisco
fare a meno
della nerditudine superflua).
Da qualche parte ho letto che nei campus americani chi usa
Linux è considerato più sexy! :-P
Post by Francesco Giannici
legge benissimo
tutti gli alfabeti latini,
Proprio tutti no... altrimenti non staremmo qui a
parlarne, non credi?
Post by Francesco Giannici
è solo un po' imbarazzato col cuneiforme.
Ottimo motivo per upgradare!
--
... I live by long distance.
Francesco Giannici
2005-09-11 22:39:32 UTC
Permalink
Post by Nessuno
Evvabbuò, avrò visto male. E Forte Agent?
Quando sono con il portabile. Per ora che sono cablato e a casa uso il
monolito azzurro.
Post by Nessuno
Da qualche parte ho letto che nei campus americani chi usa
Linux è considerato più sexy! :-P
Dal mio personalissimo osservatorio in cui la materia ha ancora il
primato sul virtuale (le scienze naturali, intendo!), la competizione è
ancora a mio personalissimo vantaggio. :))
Post by Nessuno
Post by Francesco Giannici
legge benissimo
tutti gli alfabeti latini,
Proprio tutti no... altrimenti non staremmo qui a
parlarne, non credi?
Egli parlava cuneiforme, e sprizzava fuoco dalle fauci.
Post by Nessuno
Post by Francesco Giannici
è solo un po' imbarazzato col cuneiforme.
Ottimo motivo per upgradare!
Alla 2.7, diresti? Guarda, questa vecchia 2.4.6, che l'autore sul suo
proprio sito schifìa non mettendola neanche nella version history,
funziona ancora benissimo. E io dovrei fare un upgrade che come tutti
sanno è un salto nel buio che poi mi finisce come con Origin, che per
mettere una patch è finita che ho dovuto reinstallare bestemmiando
fortissimo diverse decine di divinità dell'Oceania-Asia sudorientale?
Mai!

Ciao
--
Francesco Giannici
http://www.mmax.org/iamr
Jimmy Jazz
2005-09-12 05:56:17 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
mettere una patch è finita che ho dovuto reinstallare bestemmiando
fortissimo diverse decine di divinità dell'Oceania-Asia sudorientale?
Mai!
io direi che è giunta l'ora di convertirci tutti alla fede bahai per mettere
un freno a questa deriva morale et spirituale.

che ne dite, fratelli?
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
daniulla
2005-09-13 15:26:01 UTC
Permalink
"Jimmy Jazz"
Post by Jimmy Jazz
io direi che è giunta l'ora di convertirci
tutti alla fede bahai per mettere un freno a questa deriva morale et
spirituale.
In effetti io stavo per passare col vassoio col caffè e i biscottini, ma a
questo punto credo che non sarebbe più sufficiente! ;-)

daniulla 24+3
Jimmy Jazz
2005-09-13 16:19:10 UTC
Permalink
Post by daniulla
"Jimmy Jazz"
Post by Jimmy Jazz
io direi che è giunta l'ora di convertirci
tutti alla fede bahai per mettere un freno a questa deriva morale et
spirituale.
In effetti io stavo per passare col vassoio col caffè e i biscottini, ma a
questo punto credo che non sarebbe più sufficiente! ;-)
già.
ma tu tra caffè, biscottini, sedia a dondolo e uncinetto... la prossima
volta che vado in paese ti scendo il braciere : D
ma un gattino che gioca con il gomitolo cell'haiiiii?
vediamo di provvedere...
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
daniulla
2005-09-14 09:06:03 UTC
Permalink
"Jimmy Jazz"
Post by Jimmy Jazz
ma tu tra caffè, biscottini, sedia
a dondolo e uncinetto... la prossima volta che vado in paese ti scendo il
braciere : D
:-D Sto cercando di entrare nel ruolo... ;-)
Ieri pomeriggio abbiamo progettato (mio marito ed io) un pannello da
appendere al muro sopra il fasciatoio, con millemila tasche di vare misure
per mettere a portata di mano tutto l'occorrente, forbicine, cremine,
profumini, salviettine, giochini ecc per un cambio dell'erede pratico,
divertente e comodo per ambo le parti.
Mio marito di occupera' dell'hardware ed io del software...
...che ci vuoi fare, nove mesi sono lunghi e bisogna in qualche maniera
ingannare l'attesa! :-)
Quando tocchera' a te, vedrai: ti inventerai qualunque follia per far
passare questi lunghi mesi pur avendo vicino l'idea che l'erede sia gia' lì
con te... :-)

daniulla 24+4
Jimmy Jazz
2005-09-14 16:27:37 UTC
Permalink
Quando tocchera' a te [...]
hmmm... mi sembra molto improbabile che che io possa rimanere in cinta...
anche se in effetti le vie del signore sono infinite.
e in una società civile è giusto fidendere il proprio diritto di rimanere in
cinta! (giusto per fare una cit. da "Brian di Nazareth", consigliatissimo!!
e magari dopo anche ... hmm.com'è che era? "il segreto della vita" se non
sbaglio)
--
è una bella piaga quella dei minorenni che lavorano.
ma è una bella piaga pure quella
dei maggiorenni che non fanno un cazzo
Manuel T
2005-09-14 19:18:24 UTC
Permalink
Post by Jimmy Jazz
(giusto per fare una cit. da "Brian di Nazareth", consigliatissimo!!
"Qui non abbiam nessun bavnaba, né bvuto, ne Vomolo né vemo" !
Sto film è mitico!
(una delle mie scene preferite è quella della lapidazione)
--
Emanuele Torrenti
Nessuno
2005-09-13 06:49:53 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
Post by Nessuno
Da qualche parte ho letto che nei campus
americani chi usa
Linux è considerato più sexy! :-P
Dal mio personalissimo osservatorio in cui la materia ha
ancora il
primato sul virtuale (le scienze naturali, intendo!), la
competizione è
ancora a mio personalissimo vantaggio. :))
Va bene che il battito d'ala di una farfalla in cina etc
etc... ma come possa l'installazione di un sistema in un pc
di un campus di una università sperduta nelle steppe
dell'America centrale avvantaggiare il tuo personalissimo...
hem... "rigore" materiale è concetto invero tetragono al mio
comprendere!
Post by Francesco Giannici
Post by Nessuno
Ottimo motivo per upgradare!
Alla 2.7, diresti?
Io mi riferivo all'eterno, continuo, inarrestabile
divenire universale, di in fondo cui il folle roteare delle
cifre dopo il punto nell'identificativo delle versioni del
software è solo pallido riflesso!
--
... I live by long distance.
pecora nera
2005-09-11 08:27:55 UTC
Permalink
Ciao, io zono Alessandro Saitta di 36 anni a Follonica, in via Cassarello,
131.(Puoi leggere la mia presentazione riassunta nei suoi principi salienti,
a http://tinyurl.com/db482 .Vieni a visitare il sito di Joe Natta/il
CANTORE della MERDA a http://www.joenatta.com e scarica le sue
canzoni/video.
Pensiero del 7 Agosto 2005: 'La privacy'.

E' difficile che nessuno si sia accorto del putiferio scatenato in questi
giorni riguardo alle intercettazioni telefoniche a Fazio e sua moglie. E'
sceso in campo esprimendo la sua opinione anche il nostro amatissimo premier
Silvio Berlusconi, dicendo che esse siano inammissibili in un paese
democratico e civile... Mah... Io avrei dei sinceri dubbi...Il bello è che
in massima parte ha trovato l'accordo di tutto il mondo politico.
Facciamo qualche racionamento saittiano. Iniziamo col prentere il fatto che
sia scorretto pubblicare su di una testata ciornalistica il contenuto di SMS
romantici fra marito e moglie, in quanto ne perturberebbe l'intimità. Un
marito prova vergogna se si fa sentire ta tutti mentre tice 'ti amo' alla
propria moglie? E' un comportamento che rende deboli? Sono perfettamente
d'accordo, ma allora tu non dirlo e conseguentemente non ti lamenterai se
qualcuno intercetterà la tua telefonata. (E' la medesima cosa del
salvaguardare i diritti di privacy di un criminale che non vuole il suo nome
pubblicato sul giornale, in quanto se non avesse commesso nessun reato, lui
non avrebbe neppure corso il rischio di andarci... Io invece proporrei lo
'sputtanamento' totale su radio-tv e varie testate giornalistiche per chi
commette reati, e forse sarebbe un ottimo deterrente in quanto la gente
saprebbe come salvaguardarsi da tipi pericolosi).
Io sono sempre stato del parere che chi tiene molto alla privacy (o solo a
mantenere dei segreti) abbia la coscienza sporca. Infatti dato che io
ritengo di avere la coscienza pulitissima e immacolata (può parlare male di
me solo qualche testa di CAZZO, ma non me importa una SEGA :) ed infatti è
stato solo quello il motivo principale della fase in cui ho fatto conoscere
tutto di me, e cioè per far vedere che non c'era niente nella mia vita di
cui mi vergognassi (neppure della mia disabilità motoria). Purtroppo anche
quella volta ci sono stati molti invidiosi, che per non amettere che loro
per primi fossero quelli che si vergognavano di loro stessi, dicevano che io
fossi un coglione per l'aver fatto conoscere il mio vero nome e cognome,
indirizzo, cellulare, ecc., a tutta internet... Che cosa avrebbero potuto
farci di tanto dannoso? In realtà niente in quanto quella era solo una scusa
per motivare agli occhi della massa, che loro erano furbi, mentre in realtà
facevano parte del 90% della gente che affolla Internet: Gente senza palle
che si nasconde dietro ad un monitor, ma non lo ammette! Io, appunto, sono
diverso: In Rete tutti salvarguardano la propria riservatezza (coscienza
sporca?). Io invece pubblicai sui miei siti: la carta d'identità, le mie
foto (pubblicai anche mie foto nudo, ma non perché fossi un esibizionista e
provassi piacere nel far vetere il mio CAZZO in giro, anzi solo perché pur
non essendo un superdotato (ho un CAZZO che rientra nella misura media
europea che va da 13 a 15 cm), volevo divertirmi nel vedere quanti avessero
delle manie di grandezza nel dire che ce l'avevo piccino. Qualche scherzo
della natura capita ogni tanto, ma sarebbero stati troppi i superdotati! Poi
siamo veramente sicuri che l'essere superdotati sia una fortuna? Se trombare
è uno dei tuoi massimi piaceri della vita, e se ritieni che alle donne
piacciano i CAZZONI, forse è una fortuna... Però innanzitutto alcune donne
hanno paura di CAZZI troppo grossi... Inoltre più un CAZZO è crosso, meno
esso è turgido (ed il piacere sessuale dell'organo deriva dalla sua
turgidità e non dalle dimensioni. Tranne il caso delle FICHE slabbrate,
troppo aperte perchè hanno preso troppi CAZZI, allora in quel caso un
superdotato è utile). Comunque, qualsiasi sia il caso, nel piacere alle
donne lo si prende sempre in CULO, dato che poi TROMBARE ti inguaia sempre.
Nel caso che tu abbia solo rapporti occasionali, non ti si incasina la vita
con responsabilità, doveri ed impegni, ma sarai sempre sottoposto a:
- Spentere soldi: sia nel caso che tu vada a puttane o che tu debba andare
a rimorchiare in discoteca. Per riuscire a fare colpo in quegli ambienti
devi vestirti bene, avere la bella macchina e la bella casa. Le donne
vogliono molti regali. Le donne vogliono andare in giro e la benzina costa.
Alle donne piacciono i lussi e la bella vita e quelle cose costano. In
definitva se tu vuoi avere soldi da spendere per le donne, devi farti un
cran CULO a lavoro. No, grazie :);
- Malattie cutanee: Nei rapporti occasionali (con un partner conosciuto la
sera stessa, per esempio) non si può sapere a chi ti strofinerai. Tuttavia
dandoti quella TROMBATINA occasionale un po' di piacere, tu non riuscirai a
farne a meno (il sesso è una droga che da assuefazione) e prima o poi
qualcosa ti beccherai, dovendo spendere anche altri soldi dal dermatologo;
- Malattie veneree o AIDS: Il ragionamento è identico nella prima parte a
quello relativo alle malattie cutanee, se non con la differenza che si dovrà
fare riferimento ad un medico , o nei casi estremi nel mettere a rischio la
propria vita;
- Contatto sociale forzato: Se vuoi avere una vasta scelta di TOPA, sarai
costretto a frequentare luoghi molto affollati ed a sopportare chiunque ti
sia vicino (teste di CAZZO comprese), senza poter scegliere;
- Varie ed eventuali;
In altri casi, invece, in cui quel sentimento terreno chiamato amore
(opportunismo), ti abbia portato a TROMBARE una donna, a metterla incinta,
sposarla, metter sù famiglia, comprarti la casa, la macchina, mandare tuo
figlio a scuola, separarti, mantenere tua moglie, mantenere tuo figlio,
mantenere l'amante perché non sai stare solo (ti serve chi lava, stira,
cuce, pulisce, cucina e TROMBA :), mi sembra che la tua vita si sia
incasinata abbastanza, essendo tu costretto a lavorare come un mulo.
Sono uscito un po' dal soggetto iniziale del pensiero, ma ciò è una
caratteristica peculiare dei mie pensieri. Rientriamo nei ranghi. Torniamo a
parlare un po' di privacy...
Hanno voluto dire che sia un reato fare le foto con l'autovelox, nel caso
che il conducente sia in auto con l'amante segreta... Mi sembra che in
Italia non sia consentita la poligamia, quindi perché si dovrebbe
nascondere questa cosa ad una moglie? Oltretutto se il guidatore non
superasse il limite di velocità, la foto non verrebbe scattata... Invece
inaspriamo la pena appunto, facendo vedere la foto alla moglie, così il
conducente adultero avrà un freno in più per non superare il limite... Uno
che va troppo veloce è un pericolo per gli altri, ed invece qui si pensa
nona protegbgere gli altri, ma a salvaguardare la pace coniugale di una
coppia... (Società marcia... Lo dico sempre che lo Stato vi prende tutti per
culo, fingendo di proteggervi). Hanno detto che sia un reato fare le foto
col 'telefonino' quando il soggetto non se lo aspetta (per esempio, mentre
un o si sta scaccolando) e poi pubblicarle sul web... Io dico: Tu non
scaccolarti e nessuno ti fotograferà!).
In conclusione la privacy serve solo a non far vedere chi è che si comporta
a CAZZO.
E come mai tutto il mondo politico è indignato? Perché se non si tutela di
più la riservatezza, tutti i cittadini faranno come il Saitta e capiranno
che chi ci amministra in realtà ci prende per il CULO bene bene, ecco come
mai le conversazioni personali devono rimanere segrete... Pensate forse che
non ci siano mai state tangenti, accordi sotterranei, mosse sleali,
appropriazione di denaro pubblico, ecc.? Certo che sì, e dovranno continuare
ad esserci, ma il popolo non deve saperlo...VIVA LA PRIVACY!
Se neanche voi volete essere dei deboli che si fanno amministrare dagli
altri, per poi lamentarsi quando qualcosa non va per il verso giusto, fate
come il Saitta, mandando in CULO tutti e facendo l'EREMITA.


Alessandro Saitta

Pensiero del 4 Settembre: Le leggi, norme e regole.

L'ho già accennato in passato: le regole vengono fatte dai più deboli che
temono di essere schiacciati, in campo economico o materiale, dato che non
hanno cervello.

Per esempio la giustizia legale non servirebbe esattamente ad un CAZZO se la
gente avesse un pochinino di cervello nella testa bacata che si ritrova. Ma
poniamo degli esempi pratici:

- Rapine, furti, sequestri e omicidi: Per non farsi rapinare e uccidere
basta non farsi avvicinare gente sconosciuta. Se hai un lavoro a contatto
col pubblico incassando molti soldi, e ti derubano ti sta bene, dato che
volevi approfittarti dei bisogni altrui guadagnando su di essi... Inoltre i
soldi non servono a niente, quindi se tu ti accontentassi del cibo per
mangiare (e quindi non avessi soldi che ti avanzano) non ti potrebbew
derubare nessuno. Invece le persone stolte vogliono avere la casa (e se non
hanno i soldi necessari aprono un mutuo, avendo quella scadenza fissa da
pagare per una ventina d'anni), la macchina (da pagare a rate, altra
scadenza fissa), le bollette... Le persone stolte si sentono realizzate
procreando (che è una punizione divina, ma oggi la nascita di un figlio è
diventato un lieto evento... Mah...), e poi dovendo spendere per allevare
dei BURATTINI ad immagine e somiglianza dei propri genitori (che vogliono
studiare, per costruirsi una carriera, un buon lavoro e conseguentemente con
un buono stipendio poter soddisfare tutti i vizi e voglie... Quello
significa sentirsi realizzato per un BURATTINO... Lo scopo della vita per
un BURATTINO è solo quello di appagare le proprie voglie, quindi lavora
tutto l'anno per andare in vacanza 3 mesi [e dopo la vacanza soffre di
sindrome da rientro], oppure lavora per poter fare viaggi all'estero e
magari perire in un incidente, attentato o disastro naturale... La vita è
già abbastanza complicata di suo e pertanto la cosa più intelligente da fare
è quella di trovare il modo di stare tranquilli, evitando di stressarsi a
lavoro e in viaggi.... A me personalme i viaggi stressano... 'Andate,
andate... Sapete quando partite, ma non quando (e se) tornate'). Ma le
persone STOLTE hanno bisogno di lavorare, altrimenti non possono togliersi
le soddisfazioni per cui vivono (senza i vizi cosa vivono a fare?), ed in
aggiunta si fanno prendere per il CULO da chi dice che senza gente che
lavora il mondo finirebbe. Non finirebbe un CAZZO niente... Si imparerebbe
solo a fare a meno di molte CAZZATE che oggi ci sembrano indispensabili. Se
nel Mondo non esistessero i soldi finirebbero tutti i furti i crimini e le
guerre: DOVETE TORNARE AL BARATTO!

- Codice della Strada: Lo stato vi tutela e vi protegge, prendendovi per il
culo come al solito. Fa pattugliare le strade dalle dalle Forze dell'Ordine,
che per primo non riusciranno mai a punire tutti quelli che infrangono le
regole mettendo a repentaglio la vita altrui oltre alla propria, inoltre
dette Forze dell'Ordine le dovete finanziare voi con le tasse. Se lo Stato
volesse veramente proteggere i cittadini dagli incidenti automobilistici,
dovrebbe vietare la commercializzazione di auto che facciano più di 30
km/ora, per eliminare gli incidenti su rotaia, dovrebbe far circolare i
treni a massimo 30 km/ora (altro che alta velocità!), chiudere tutti gli
aeroporti e vietare il traffico nautico a chi non sa nuotare. Anche nel
caso dei trasporti comunque, anche se lo Stato non prende provvedimenti
efficienti, un modo utile per evitare i problemi esiste: Girando in auto
solo in città (non avvicinandosi mai troppo agli altri mezzi, tranne che in
parcheggio), e non viaggiare fuori città in assoluto... Certo ora in molti
diranno: Tu hai paura di tutto! Arriverai alla vecchiaia rimpiangendo di non
esserti goduto niente! Può darsi, ma di sicuro se arriverò alla vecchiaia
(non si può essere certi di niente) ci arriverò tranquillo non essendomi
stressato affatto... Tanto anche se te la sei goduta al massimo la vita,
dovrai sempre morire :) , quindi tu morirai stressato e io no (Oltretutto
per ottenere i piaceri bisogna provare dolore e/o sopportazione, tanto più
che anche il piacere più intenso quando diventa routine , non soddisfa
più... Quindi per una pura condizione psicologica (quale è il piacere)* vale
la pena di stressarsi tanto?

* Per gli analfabeti che possono pensare che io abbia dimenticato il punto
interrogativo, debbo precisare che quella è una affermazione e non una
domanda.

- Conflitto d'interesse. Quando uno si trova a capo di una istituzione ed
anche di una sua società da lui gestita, si dice che ci sia conflitto
d'interesse, per il motivo che lui potrebbe favorire la propria società...
Ma cosa succederebbe di tanto disastroso se la favorisse? Se la gente
ragionasse come me, non potrebbe succedere niente di catastrofico, dato che
se la sua società riuscisse a guadagnare di più tramite atti cosiddetti
illeciti, sarei contento per lui se non riuscendo a vivere senza molti
soldi, trovasse il modo di ottenerli. Ma invece la PLEBE si adira subito
del fatto che lui abbia guadagnato più di lei (anche se magari poco prima
stava dicendo che i soldi non sono importanti).

- Appropriazione indebita di denaro pubblico (derivante dalle tasse). Chi
non vuole che qualcuno si avvantaggi di esso, smetta di acquistare beni per
cui dover pagare tasse.

- Tangenti, corruzione, concussioni, aggiotaggio: Se uno si 'compra' degli
appalti o concorsi la cui vincita dovrebbe essere legata al merito, è solo
perché ciò gli viene permesso e trova gente che ha bisogno di lui e dei
suoi soldi. Il Saitta non se lo può comprare nessuno e non ha neppure
bisogno di comprare altri, dato che lui sa ottenersi autonomamente ciò che
gli serve (e gli serve molto poco).

- Diritto alla privacy: Se uno se ne sta per i CAZZI suoi non ha bisogno di
nessuna legge che tuteli la sua riservatezza. Al contrario se uno caca per
la strada e una persona gli fa la foto col telefonino e la mtte in Rete, è
stato il cacatore che ha dato l'opportunità di fare la foto al riprenditore.

- Per qualunque tipo di litigio, reato, crimine, azione illecita,
maleducazione, scortesia, rutti, scuregge, sputi, pidocchi, pulci, malattie,
alito puzzolente, fumatori, pirati della strada, puttane, figli di puttana,
ladri, boss mafiosi, ecc. esiste un modo molto semplice per evitare ogni
cosa che non ci aggrada, senza bisogno di regole che ci proteggano (e che
non potranno mai farlo al 100%), stare lontano dalla gente e non dare
confidenza agli sconosciuti. I ladri, gli stronzi, i criminali e le persone
cattive in generale non esistono... Esistono solo le persone alle quali
piace prenderlo dentro il CULO senza vaselina.


Domande risposte del 5 Settembre:

- Pur ribadendo che la solidarietà nei confronti delle terre disastrate da
qualche evento naturale, mi sembra solo il modo molto arguto di molte
aziende di far soldi (sempre per il motivo delle soddisfazioni), però chissà
come mai tutta l'Europa si è mobilitata per fornire gli aiuti delle
popolazioni asiatiche colpite dallo Tsunami, ed invece non si sta muovendo
per New Orleans? Semplice. Perché gli aiuti verso l'Asia sarebbero rientrati
col lavoro delle ditte europee incaricate della ricostruzione, mentre in
questo caso le ditte che devono provvedere alla ricostruzione sono
americane. Quindi perché arricchire le ditte americane? Un po' di
antiamericanismo non fa mai male. D'altronde cosa CAZZO importa di aiutare
le persone se poi non ne ricaviamo profitto (chiamasi anche opportunismo,
altro che solidarietà... Chiamiamo le cose col loro nome);

- C'era chi pensava che facendomi chiudere i siti, io non avessi più niente
da spammare? I siti erano nati solo per il fatto che su IRCnet sarebbe stato
materialmente impossibile inviare dei messaggi tanto lunghi quanto il
presente. Poi avendo il sito, finivo per riempirlo con una marea di cazzate
inutili (che in realtà servivano solo a provocare (ad esempio i comunisti)
e/o attrarre gente e facendo parlare di me). Inoltre i messaggi su IRCnet
avevano una durata limitata a pochi secondi (invece il sito rimaneva
visibile). Purtroppo però la gente si soffermava solo su quanto fossero
divertenti video, canzoni e/o i pensieri , mentre il succo era altro.
Esisteva anche chi traeva soddisfazione dal criticare le CAZZATE che
scrivevo, filmavo o giravo, forse perché credeva che io me ne vantassi.
C'era chi criticava la costruzione dei miei siti, pensando che io me ne
fossi appagato (evidentemente il criticatore era un abile webmaster e se ne
vantava) ma a me non è mai importato un CAZZO di saper costruire i siti
(dato che so di essere un maiale come webmaster) e neppure sono una
marionetta che spende tempo e/o soldi per frequentare corsi di formazione.
Esisteva anche chi pensava che io pubblicassi le mie foto dato che mi
reputavo un adone e cercassi donne... Lo ripeto: io sono un SEGAIOLO e delle
donne da TROMBARE non me ne FOTTE UNA SEGA, è prettamente inutile che voi mi
diciate che sono brutto, tanto io mi sento bellissimo lo stesso :). Comunque
ora che mi sono definitivamente stabilito su Usenet, non ho più bisogno si
un sito dispersivo (pieno di CAZZATE distraenti).

Sei un fan del Saitta? Sei un suo denigratore/oppositore/criticatore? Lui
avrà piacere di rispondere ai tuoi
apprezzamenti/quesiti/dubbi/critiche/perplessità/curiosità, se tu gli
scriverai tramite posta ordinaria a:
Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 - Follonica(GR). (Gli
interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su Usenet con le mie
risposte).




Fine.

Alessandro Saitta
Via Cassarello, 131
58022-Follonica(GR)
Tel. 338 7527570


Ciao, io zono Alessandro Saitta di 36 anni a Follonica, in via Cassarello,
131.(Puoi leggere la mia presentazione riassunta nei suoi principi salienti,
a http:// . Vieni a visitare il sito di Joe Natta/il CANTORE della
MERDA a http://www.joenatta.com e scarica le sue canzoni/video.

Pensiero del 6 Settembre 2005: La scienza, la medicina, la tecnologia e il
progresso.

La vostra società, si basa fondamentalmente sul principio del lavoro, e cioè
che senza il lavoro si regredirebbe. Io però mi chiedo molto spesso in cosa
si tradurrebbe detto regresso...
Facciamo un ipotesi: ammettiamo che nel mondo, domattina tutti si sveglino
e nessuno voglia più lavorare (colpiti da un midicidiale virus di repulsione
al lavoro): NESSUNO (né medici, né poliziotti e carabinieri, né avvocati,
né Telecom, né Enel, né Estigas, né benzinai, né ferrovieri, né piloti
d'aereo, né locali pubblici, né rivenditori e produttori di automobili, né
bancari, né supermercati, ecc... Nessuno, ma proprio nessuno che lavori
(neppure facendo volontariato) e tutti i negozi chiusi...
Qualcuno lo vedrebbe come un incubo, per me invece sarebbe un sogno
meraviglioso (anche se nel mio piccolo mondo, la situazione è già così,
quindi se non succede quello che ho ipotizzato sono solo CAZZI vostri :).
Tiriamo le somme:
Non c'è benzina e di conseguenza non ci possono essere nemmeno macchine in
giro (se anche qualcuno ha la scorta, prima o poi finirà), quindi niente più
pirati della strada ed incidenti stradali in genere (a questo punto chi
cazzo se ne frega se non vengono più pattugliate le strade dalle Forze
dell'Ordine?). A questo punto chi CAZZO se ne frega se la Croce Rossa non
soccore le vittime della strada? (Quelli della Croce Rossa pensano di essere
dei grandi benefattori, ma quasi sempre hanno bisogno di loro solo le teste
di CAZZO al volante. La Croce Rossa serve solo a chi vuole rischiare la vita
sulle strade, in pratica sono dei dementi che aiutano altri dementi, in
pratica solidarietà tra dementi). Sempre legato a questo argomento: chi
CAZZO se ne frega se non ci sono medici ed ospedali che ti accolgono?
Nel caso dell'assenza di automobili in giro, tra gli altri vantaggi si
aggiunge anche quello della fine dell'inquinamento atmosferico, con
innegabili vantaggi sulla salute, evitando l'insorgenza di tumori.
Se nessuno produrrà più sigarette, alcolici, ed altre droghe, non ci saranno
più persone che muoiono di tumore al polmoni (ricordando che in ogni caso, i
milioni di sostanze tossiche che scaturiscono dal fumo di sigaretta, vanno
in giro per tutto il corpo, potendo colpire ogni cellula dell'organismo),
cirrosi epatica (anche per l'alcool tuttavia vale lo stesso ragionamento del
fumo). Se nessuno può più andare a mangiare al ristorante, nessuno potrà
cibarsi con piatti nocivi al suo cuore ed apparato digerente, e quindi sarà
un altro incentivo per debellare infarti, ictus, colesterolo, diabete,
ecc.
Tornando al fatto che non esistono più locali pubblici, non stando più la
gente a contatto, non si diffonderanno malattie ed influenze con la stessa
facilità di oggi.
Non ci sarà più l'istruzione Statale, ma sarà più che sufficiente che ogni
genitore insegni a parlare alla meglio ai propri figli... I numeri e la
tecnologia servono solo alle teste di CAZZO.
Se nessuno lavorerà più, non si comprerà niente e i soldi non serviranno a
niente. (Neanche io percepirò più la pensione che grazie ai lavoratori
percepisco, ma se non devo più spendere soldi, cosa CAZZO me ne frega? :)
Se vengono abbattute tutte le malattie degenerative (che voi stessi vi
cercate), chi CAZZO se ne frega se i medici non sono più pronti a curarci e
non studiano nel cercare cure a nuovi mali?
Non essendoci più soldi non ci saranno più furti, sequestri, guerre di
potere e molti crimini in generale... Non esisterà più il denaro pubbblico
da rubare per i politici... Non esisteranno più nemmeno i politici, giacché
se non c'è più niente da guadagnare, loro se ne fregano di voi...
Niente più soldi nel mondo, mondo finito? Non penso proprio! Forse il mondo
cambierà radicalmente per chi era abituato a mangiare (e molto altro) sulle
spalle dei propri dipendenti, ma io per esempio sarei prontissimo a tale
eventualità... Anche se non ci sono più soldi, esiste sempre il 'baratto',
quindi io dubito di non riuscire a rimediare qualcosa da mangiare in cambio
di qualche favore (pur se non ci sono negozi di alimentari, ci saranno pur
sempre gli agricoltori ed inoltre sono sicuro che sarei in grado di
coltivare un orticello ed allevare un po' di pollame).
Per quanto riguarda l'acqua, essa si trova in abbondanza nella verdura,
quindi anche se non ne trovassi di potabile da bere, mi basterebbe essa
(forse dovrei creare il mio orticello vicino ad un fiume, dato che non ho
l'acqua per annaffiarlo).
Da mangiare ce l'ho, da bere pure, se trovasasi una donnina sana, senza
malattie e infezioni, potrei anche TROMBARE e farci qualche figliolo, dato
che in un mondo così non mi creerebbe preoccupazioni.
La tecnologia? Ma a cosa serve? Come si farebbe senza lampadine? Si
userebbero le candele. Senza frigorifero? Si metterebbero gli alimenti in
cantina o sotto terrà. Come si farebbe senza telefono? Aspettiamo di
incontrarci e ce lo diciamo a voce. Come si farebbe senza PC? Se
arrivassimo a quel punto li, il PC non servirebbe più ad un CAZZO, compreso
ogni tipo di software).
Se la società regredisse, si starebbe ma di molto bene! Dammi retta palle
vizze! Il SISTEMA ci spinge continuamente a progredire perché nessuno (a
parte me) riesce ad essere soddisfatto da quello che ha, dopo breve tempo si
stufa anche della cosa più entusiasmante, avendo bisogno di soldi per
procurarsi nuovi stimoli, continuamente essendo di fatto un BURATTINO
DROGATO DAL SISTEMA.
Logicamente io ho fatto solo qualche esempio che mi è venuto in mente al
fine di avvalorare anche con voi la mia tesi rivoluzionaria, se però,
tuttavia, tu che leggendo queste righe dovessi ritenere che ioi sia solo un
testa di CAZZO sproloquiatore, ti invito instaurare un dialogo con me
intento a motivare l'inesattezza delle mie affermaazioni. Puoi farlo
scrivendo a: Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 -
Follonica(GR). (Gli interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su
Usenet con le mie risposte).




Sei un fan del Saitta? Sei un suo denigratore/oppositore/criticatore? Lui
avrà piacere di rispondere ai tuoi
apprezzamenti/quesiti/dubbi/critiche/perplessità/curiosità, se tu gli
scriverai tramite posta ordinaria a:
Alessandro Saitta - via Cassarello, 131 - 58022 - Follonica(GR). (Gli
interventi ricevuti saranno poi trascritti e diffusi su Usenet con le mie
risposte).




Fine.

Alessandro Saitta
Via Cassarello, 131
58022-Follonica(GR)
Tel. 338 7527570




--
Ciao, io sono Alessandro Saitta di 36 anni a Follonica in via Cassarello,
131. Corri a visitare il sito di Joe Natta/Cantore della merda a
http://www.joenatta.com
iElEdAn
2005-09-06 06:42:26 UTC
Permalink
Post by Francesco Giannici
(Notevole anche una battuta sentita alla fine: "ho la macchina
in via principe di Belmonte, la bici ci è entrata giusta
giusta").
Quello ero io che, altrimenti, la bicicletta da Bagheria come me la
portavo?
;)

iElEdAn

P.S. Non e' vero! Pero', se avessi partecipato, avrei fatto anche io cosi'.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
daniulla
2005-09-06 08:02:22 UTC
Permalink
"Francesco Giannici"
Post by Francesco Giannici
Nella religione cristiana, la domenica
è prima di tutto il giorno del silenzio.
Da sempre "In chiesa si fa silenzio": raccomandazione della
mamma/papà/nonna/zia/ecc ai bambini, ma non mi sembra che sia una questione
religiosa e tantomeno riferita solo alla domenica.
Da quel poco di esperienza che ho, l'unico giorno in cui viene imposto il
silenzio è il venerdì Santo, non suonano le campane e non si celebrano
messe.
Quanto alla richiesta di silenzio in Cattedrale la domenica, mi pare male
organizzata. I turisti di fanno migliaia di chilometri per venire a visitare
la Cattedrale e poi impongono alle guide di non parlare?
Magari si può regolamentare il tutto limitando le visite guidate solo a
determinate fasce orarie, che non interferiscano con le celebrazioni...

daniulla 23+3
Jimmy Jazz
2005-09-06 14:22:50 UTC
Permalink
Post by daniulla
Quanto alla richiesta di silenzio in Cattedrale la domenica, mi pare male
organizzata. I turisti di fanno migliaia di chilometri per venire a
visitare la Cattedrale e poi impongono alle guide di non parlare?
mica c'è il biglietto di ingresso! (o c'è ?!?)
ad ogni modo condivido quanto detto da Ciccio:
la chiesa è lugo di culto
non certo una piazza dove abbanniare a quanto l'hai.
come quello del mercatino che sulle note di "alleluia aaaaalleluuuuja
aaaaalleluuuuujà!
diceva "a ddu euro aaaa ddu euro aaaaaduuu eeeeeuro!
(non so se sono stato spiegato ;)
Post by daniulla
Magari si può regolamentare il tutto limitando le visite guidate solo a
determinate fasce orarie, che non interferiscano con le celebrazioni...
magari semplicemente uno entra e parla un po' sottovoce.
daniulla
2005-09-06 16:46:54 UTC
Permalink
"Jimmy Jazz"
Post by Jimmy Jazz
magari semplicemente uno entra e parla un po' sottovoce.
Che non significa "silenzio"...

daniulla 23+3
Francesco Giannici
2005-09-07 22:03:02 UTC
Permalink
Post by daniulla
Da sempre "In chiesa si fa silenzio": raccomandazione della
mamma/papà/nonna/zia/ecc ai bambini, ma non mi sembra che sia una questione
religiosa e tantomeno riferita solo alla domenica.
Da quel poco di esperienza che ho, l'unico giorno in cui viene imposto il
silenzio è il venerdì Santo, non suonano le campane e non si celebrano
messe.
cfr. altro post nello stesso thread
Post by daniulla
Quanto alla richiesta di silenzio in Cattedrale la domenica, mi pare male
organizzata. I turisti di fanno migliaia di chilometri per venire a visitare
la Cattedrale e poi impongono alle guide di non parlare?
Ammetterai che questo è un altro discorso. Io non lo sapevo, ma non
faccio la guida turistica, e non mi aspettano che ogni giorno la curia
compri una pagina del GdS per dirmi che la domenica non si fanno
visite guidate in Cattedrale. Immagino che le guide autorizzate (quale
l'organizzatrice non era) lo sappiano e si conformino.
Se i turisti fanno migliaia di chilometri per venire a vedere
l'interno della Cattedrale, poi, hanno veramente del tempo da perdere.
:)

Ciao
--
Francesco Giannici
www.mmax.org/iamr
Continua a leggere su narkive:
Loading...